13 min read

Qual è la confezionatrice giusta per voi?

Featured Image

Se state pensando di dotarvi di un aiuto per il confezionamento, di semi-automatizzarlo o di spingervi verso la completa automazione, allora potreste chiedervi: Qual è la confezionatrice giusta per la mia produzione?

Probabilmente sarete d'accordo con me che avere a disposizione molte opzioni è fantastico, ma - proprio come l'acquisto di una macchina - dover scegliere tra tutte quelle opzioni può essere soffocante e fastidiosamente dispendioso in termini di tempo.    

Vi capisco.  

👉 Domanda veloce: Rientri in una di queste 3 categorie 🤔?  

  • Vuoi un output maggiore con un minor personale 
  • Vuoi un output più veloce con tempi di configurazione più corti
  • Vuoi un volume di produzione maggiore con costi inferiori 

Non importa a quale delle 3 domande avete risposto "Sì", siete tutti qui perché avete un obiettivo fondamentale in comune: volete sapere come aumentare la capacità di produzione della vostra piega-incolla, ma vi siete scontrati con un muro di mattoni. BANG! 

Ma aspettate! Ho buone notizie per voi: Questo articolo vi spiegherà, passo dopo passo, qual è la confezionatrice giusta per voi. E lo prometto - Mi manterrò il più diretto possibile e mi assicurerò che ve ne andiate con un sacco di informazioni  per prendere una decisione più consapevole sulla vostra confezionatrice.   

Tavoli di raccolta Vs. Confezionatrici semi-automatiche Vs. Confezionatrici completamente automatiche: Cos’è meglio?

Tra tutte le confezionatrici sul mercato, qual è la migliore per quale produzione? 

Tavoli di raccolta, confezionatrici semi-automatiche e confezionatrici completamente automatiche sono tutte opzioni valide per massimizzare la produttività della vostra piega-incolla, ma ognuna ha vantaggi, svantaggi e caratteristiche distinte che molte aziende evitano di spiegare.

In qualità di produttori e installatori di confezionatrici manuali, semi-automatiche, automatiche e completamente automatiche, abbiamo aiutato centinaia di proprietari di aziende a spingere la loro piega-incolla alla sua massima capacità.

E crediamo che sia importante fare un confronto onesto tra i diversi tipi di confezionatrici sul mercato. Quindi, per aiutarvi a prendere una decisione più informata, condivideremo con voi tutto ciò che c'è da sapere sui diversi tipi di confezionatrici presenti sul mercato.

Qual è la differenza tra i tavoli da raccolta, le confezionatrici semi-automatiche e le confezionatrici completamente automatiche?

  • Tavoli di raccolta: Un processo tradizionale di confezionamento a mano con postazioni di prelievo e posizionamento. Non c'è una gestione delle casse e di solito non c'è automazione. Sono conosciuti anche come "Aiuto al confezionamento".

Il tavolo di raccolta di IMPACK è la "Packing Help Station". 

  • Confezionatrici semi-automatiche: Una confezionatrice semi-automatica utilizza un processo di confezionamento modernizzato per ottimizzare l'efficienza, l'ergonomia e la produttività del vostro processo di confezionamento. Include almeno una funzione automatizzata. Ciò significa che l'operatore di una confezionatrice semiautomatica rimane il fattore chiave del processo di confezionamento, ma con l'aiuto di almeno una funzione automatica.

La confezionatrice semiautomatica di IMPACK è l'"Ergosa" e la sua funzione automatica è il sistema di gestione delle casse.

  • Confezionatrici completamente automatiche: Una confezionatrice completamente automatica comporta il massimo livello possibile di automazione. Si ha quando si è automatizzato l'intero processo di confezionamento in modo che non sia più necessaria la presenza dell'operatore.

La confezionatrice completamente automatica di IMPACK è il "Virtuo + ACF".

Ecco la verità - che sia completamente automatizzata, parzialmente o per niente - nessuna macchina sul mercato è esente da problemi; tuttavia, procurarsi l' apparecchiatura  giusta per la giusta produzione vi aiuterà a risparmiare una tonnellata di soldi... e la vostra sanità mentale! 

Quando si tratta aiuto al Tavoli di raccolta a confronto Vs. Confezionatrici semi-automatiche Vs. Confezionatrici completamente automatiche, l'automazione totale è chiaramente l'opzione più allettante che i clienti cercano.  

Tuttavia, è anche l'opzione più complessa che richiede conoscenze digitali, un ingombro maggiore, più soldi e protocolli di arresto di emergenza molto più rigorosi. Detto questo, per alcune aziende, la completa automazione è l'unica opzione realistica.   

Quindi, come si fa a scegliere?  

Diamo uno sguardo più approfondito ai lati positivi e negativi di ogni opzione.

 🔍 Correlato: Qual è la differenza tra le confezionatrici manuali, semi-automatiche, automatiche e completamente automatiche?

Tavoli di raccolta: Vantaggi, svantaggi e caratteristiche

Packing Help Stations

Il tavolo di raccolta di IMPACK: La "Stazione di aiuto per il confezionamento". 

Vantaggi dei tavoli di raccolta

1. Il montaggio più facile e veloce:

Non c'è dubbio che i tavoli di raccolta sono i più facili e veloci da installare perché il tempo di installazione è praticamente zero. Anche le confezionatrici semiautomatiche hanno tempi di allestimento molto brevi. Detto questo, si deve ancora regolare l'altezza del bossolo, l'espulsione del bossolo, l'unità di nastratura del bossolo, configurare il box turner, ecc.  

Il tempo di setup tra le confezionatrici semi-automatiche e quelle completamente automatiche è ineguagliabile. Tenendo conto di questo, le confezionatrici semi-automatiche richiedono ancora più setup rispetto ai tavoli di raccolta che non richiedono quasi nessun setup.  

Svantaggi dei tavoli di raccolta

1. Elevato sforzo fisico:

Lo svantaggio principale dei tavoli da raccolta è che la vostra persona (o le vostre persone) che si occupano del confezionamento deve comunque sollevare tutto. Non c'è assolutamente alcun modo in cui possano evitare di sollevare le scatole. E questo perché non c'è una gestione delle casse inclusa. Alla fine, il vostro addetto deve sollevare i lotti di scatole in aria e metterli nella cassa.   

Poiché possono sollevare solo fino a un certo limite con le loro mani, solleverebbero piccoli lotti limitati di 3-5 tonnellate per turno. Con il sovra utilizzo ripetitivo delle loro mani e le loro spalle per movimenti specifici, diventano soggetti a lesioni da sforzo ripetitivo (RSI).   

In alcuni casi, gli addetti al confezionamento possono diventare abili nell'afferrare un'intera fila di scatole in una volta sola e metterla nella cassa, ma raramente lo vediamo accadere.

2. Velocità molto bassa:

Dato che le Tavole di raccolta non comportano alcuna automazione e nessuna gestione delle casse, il vostro personale addetto deve eseguire il sollevamento, l'espulsione e il confezionamento in modo completamente manuale. Questo significa che potete spostare fisicamente meno scatole, limitando così le vostre capacità e rendendovi inevitabilmente molto più lenti. 

Confezionatrici semi-automatiche: Vantaggi, svantaggi e caratteristiche

Ergosa A vs Ergosa C-1

La confezionatrice semiautomatica di IMPACK: la "serie Ergosa". Ci sono due versioni dell'Ergosa: l'Ergosa A e l'Ergosa C.

Vantaggi delle confezionatrici semi-automatiche:

1. Installazione e configurazione facili e veloci:

Passare dalla mancanza di automazione alla semi-automazione porta con sé molti vantaggi. Uno dei vantaggi principali è che è più veloce e più facile da installare e impostare rispetto a una confezionatrice completamente automatica.    

Poiché ci sono numerose piega-incollatrici sul mercato, userò la nostra confezionatrice semi-automatica "Ergosa", raffigurata qui sotto, come esempio.

mme avec Ergosa A

Ergosa A di IMPACK: Una confezionatrice semiautomatica con le prestazioni di una confezionatrice automatica.

🎓 Curiosità: Ergosa è l'abbreviazione di Ergo-nomica e Semi-Automatica. 

Quando si parla di semi-automazione, la nostra confezionatrice Ergosa è la confezionatrice universale per piega-incollatrici che combina la flessibilità di una confezionatrice semi-automatica con le prestazioni di una automatica.   

La Ergosa è il primo passo verso la semi-automazione del tradizionale processo di confezionamento a mano utilizzato con i tavoli di raccolta e il suo tempo di installazione è di soli 5 minuti. Essendo economica, semplice e molto versatile, Ergosa può aiutare a raddoppiare la velocità di confezionamento con una sola persona (invece di 2 persone), rendendo la velocità di confezionamento per persona più di 4 volte più veloce. 

2. Più flessibilità e controllo della qualità:

Forse uno dei più grandi vantaggi di una confezionatrice semiautomatica è il suo livello di flessibilità. Installando una confezionatrice sulla vostra linea di piega-incolla, darete al vostro personale il vantaggio di avere unfacile accesso.   

Tornando all'esempio della nostra Ergosa, il facile accesso alle scatole permette al vostro personale di fare aggiustamenti, controlli di qualità e correzioni senza dover mai interrompere la produzione.  In diretto contrasto con i tavoli di raccolta, l'Ergosa include la gestione delle cause.   

A causa del suo alto livello di flessibilità e facilità di accesso, una Ergosa può eseguire praticamente tutto ciò che producete sulla vostra piega-incollatrice.  

Inoltre, è possibile configurare l'Ergosa in base alle proprie esigenze. La Ergosa ha 3 modalità di confezionamento principali: La "Modalità orizzontale", la "Modalità verticale" e la "Modalità Pick & Place (o manuale)".

ar5_1

Ergosa C di IMPACK: una macchina, 3 modalità di confezionamento.

Con queste 3 modalità, è possibile gestire qualsiasi cosa, da scatole piccole a medie, lineari, con 4/6 angoli, cartone e cartoni ondulati e scatole multiformato.  

E le scatole a fondo automatico? Nessun problema! La Ergosa può funzionare in modalità Pick & Place o utilizzando il modulo di inversione MFA Batch (Ergosa C in modalità verticale) se avete grandi produzioni (40-50 milioni all'anno).  

La parte migliore? È compatibile con tutti i modelli di piega-incolla, indipendentemente dal loro tipo. 

Se vuoi saperne di più sulle 3 modalità di confezionamento principali di Ergosa abbiamo dedicato un articolo completo che analizza le 3 principali modalità di confezionamento della Ergosa, i vantaggi che ogni modalità può offrire e quale modalità è migliore per quale produzione!

Passiamo agli svantaggi. 

🔍 Correlato: Quali sono le principali modalità di confezionamento della confezionatrice Ergosa e quali vantaggi offrono?

Svantaggi delle confezionatrici semi-automatiche

1. Non la velocità massima:

Nessuna macchina è perfetta; questa è la realtà. In alcuni scenari specifici, la semi-automazione non è semplicemente la scelta migliore.  

Sì, la facilità di accesso e la capacità di eseguire controlli di qualità sono fantastici - se è qualcosa di cui avete bisogno. Tuttavia, con il potere di accesso e la capacità di fare regolazioni, arriva lo svantaggio di una velocità ridotta.   

Un altro punto importante da considerare è che avete ancora bisogno della supervisione umana. Se operate in una zona dove c'è carenza di manodopera o dove i salari aumentano, allora questa opzione potrebbe non valere il ritorno economico.

2. Produttività variabile:

Con l'impennata della domanda di scatole non convenzionali di dimensioni e forme strane, gli inconvenienti aumentano, e adattarsi alle complesse esigenze del mercato è diventato più che mai importante.  

A seconda dei tipi di scatole che producete e delle modalità che implementate per massimizzare la capacità della vostra piega-incolla, la produttività può variare drasticamente.

“Perché non posso confezionare più velocemente?"

Questa frase costituisce il 95% delle domande che riceviamo dai nostri clienti qui a IMPACK.  

Non è una questione di quanto sia affidabile la confezionatrice , ma piuttosto di come la si usa.  

Perché una confezionatrice semiautomatica è altamente versatile e flessibile, ci sono davvero tante cose che potete fare per spingere la vostra piega-incolla alla sua capacità massima. Detto questo, ci sono però tante situazioni in cui potreste perdere produttività e causare colli di bottiglia alle vostre linee di piega-incollatrici. Questo è il motivo per cui è così importante sfruttare al massimo la propria confezionatrice semi-automatica.

🔍 Correlato: Come massimizzare la produttività della vostra piega-incolla?

Vantaggi delle confezionatrici completamente automatiche

Virtuo con cargador

La confezionatrice completamente automatica della IMPACK: il "Virtuo + ACF". ACF sta per alimentatore automatico di casse.

1. Alta velocità di produzione:

Le confezionatrici semiautomatiche sono molto più versatili e flessibili delle confezionatrici completamente automatiche e non c'è assolutamente alcun dubbio che siano più flessibili e adattabili rispetto alle confezionatrici completamente automatiche, ma è importante che teniate conto della realtà della vostra azienda.  

Le confezionatrici automatiche possono essere perfette se è richiesta un'estrema produttività, sia perché la domanda sta aumentando rapidamente sia perché si è a corto di personale.   

Tenendo conto di questo, è altrettanto importante non sopravvalutare le vostre esigenze e ritrovarsi con una confezionatrice troppo complessa, troppo costosa e completamente non fatta su misura per voi, da voi.  

Un grande vantaggio che le confezionatrici completamente automatiche offrono è l'alta velocità di produzione. Prendiamo la nostra confezionatrice completamente automatica "Virtuo + ACF" come esempio per rendere le cose più semplici. Ecco una panoramica del "Virtuo + ACF:"

Virtuo+ACF

La confezionatrice completamente automatica di IMPACK: Virtuo Packer + Automatic Case Feeder (ACF).

La combinazione Virtuo + ACF rappresenta l'unica confezionatrice completamente automatica al 100% per cartone ondulato e cartone che esiste sul mercato. È la più compatta ed economica confezionatrice automatica del 2021.  

Se la vostra produzione caratteristica è una fila unica, uno strato - scatole medio-grandi - con una grande attenzione alla velocità, allora la completa automazione con la Virtuo + ACF potrebbe essere la soluzione perfetta.

La Virtuo + ACF ha una velocità fino a 8 casse al minuto, con un contatore laser di alta precisione, e con un ingombro piuttosto limitato.  

Tuttavia, se la vostra produzione abituale è il confezionamento di casse su più file e su più strati, allora la Virtuo + ACF non è la soluzione giusta per voi.  

2. Produttività costante:

Le confezionatrici completamente automatizzate non fanno pause e non vanno in vacanza. Operando 24 ore su 24, 7 giorni su 7, perciò le capacità di queste macchine sono ineguagliabili.  

Se state gestendo grandi volumi (100.000-150.000 scatole/setup di cartoni pieghevoli o 40.000-60.000 scatole/setup di cartoni laminati) con scatole standardizzate, allora la produttività costante è fondamentale per la vostra azienda. 

In queste situazioni in cui c'è bisogno di costanza e velocità, le confezionatrici completamente automatiche sono l'unica opzione possibile.

Svantaggi delle confezionatrici completamente automatiche

Virtuo-VS-Ergosa

Virtuo di IMPACK Vs. Ergosa: Un Confronto.  

1. Più Costosa e Complessa:

Le confezionatrici completamente automatiche implicano un processo di installazione molto preciso che richiede molta più preparazione, conoscenza tecnica e complessità delle confezionatrici semiautomatiche. Prevedibilmente, è più costoso, come costo una tantum, e più limitato in termini di ciò che si può fare.  

🔍 Correlato: Quanto costa una confezionatrice?

2. Si concentra su compiti dedicati e richiede misure di sicurezza rigorose:

È qui che entra in gioco il concetto di "limitazione". Con una confezionatrice semi-automatica come la Ergosa, puoi sparare qualsiasi scatola che vuoi attraverso la vostra piega-incolla, poiché hai il privilegio di un facile accesso e la flessibilità di estrarre qualsiasi scatola che vuoi con le vostre mani in qualsiasi momento e metterla nella cassa.   

D'altra parte, quando si tratta di una confezionatrice completamente automatica come la Virtuo + ACF hai bisogno di un ingombro maggiore. La vostra confezionatrice completamente automatica deve essere sicura al 100%. Quindi, se c'è mai un problema, devi spegnerla a zero con un arresto di emergenza, altrimenti è troppo pericoloso per un umano.  

Se state cercando di produrre scatole a fondo automatico come un Happy Meal o una scatola Timbit 24 ore su 24, allora sarete felici con una confezionatrice completamente automatica. Tuttavia, se produci altri tipi di scatole, allora devi mettere via la vostra bestia completamente automatica perché è dedicata a fare quel compito specifico e non è abbastanza flessibile.  

D'altra parte, con una confezionatrice Ergosa in modalità verticale, si può lavorare a velocità relativamente alte con scatole a fondo automatico e serve solo 1 supervisore umano. Se vedono che la scatola non è perfetta, possono facilmente toglierla e mantenere la stessa velocità o, in alternativa, possono abbassare la velocità per controllare tutto e poi riprendere la velocità.   

Non si deve mai scendere a zero con una confezionatrice semi-automatica.

Quindi, quale confezionatrice è quella giusta per te?

 Un tavolo da raccolta, una confezionatrice semi-automatica o una confezionatrice completamente automatica? 

Homme-con-compu

Ci sono sicuramente situazioni in cui un tavolo da raccolta è la scelta giusta e altre situazioni in cui una confezionatrice semi-automatica o una confezionatrice completamente automatica è la scelta migliore. Tutto dipende dalle vostre esigenze individuali e dalle circostanze specifiche

Prima di prendere una decisione, ci sono alcune cose importanti di cui devi tener conto nel vostro processo decisionale.   

    1. Sai Dove Vi Trovate Oggi?

Quello che voglio dire è: hai dei dati sulla percentuale di scatole che stai producendo?   

Sai quante ore impieghi per lavorare queste scatole?

E per quanto tempo lavori?   

Comincia a sapere cosa stai facendo veramente e raccogli dati sui vostri metodi di lavoro.  

Con un po' di analisi, puoi individuare esattamente dove vi trovate, ma soprattutto quale potenziale devi ancora sbloccare.   

Il passo successivo è chiedere a ve stesso: Sei in grado di dedicarti alla produzione?

La raccolta dei dati è un ottimo primo passo, ma è ciò che si fa con i dati che conta.  

Prendi l'iniziativa di riorganizzare i vostri processi in modo da assicurarti che, se e quando userai una confezionatrice, potrai usarla al massimo del suo potenziale.  

Non è proprio necessario raggiungere il pieno potenziale, ma almeno fare dei passi verso il raggiungimento del vostro miglior potenziale possibile nella riorganizzazione delle sequenze della vostra produzione. 

Il secondo e ultimo punto!

    2. Sai Dove Vuoi Andare? 

A parte da Budweiser o McDonalds... idee? 

Ora sai cosa stai facendo veramente, hai raccolto i vostri dati e riorganizzato il vostro processo per ottimizzare la produttività. La prossima domanda è: sai dove vuoi andare? 

Più specificamente, 

Vuoi più risultati? 

Velocità?  

Tempi di allestimento più bassi o tempistiche inferiori per ogni scatola? 

Qual è la vostra vision? 

Sapere dove sei ora e dove vuoi andare è vitale per riconoscere quale macchinario è quello giusto per te. Devi avere una visione cristallina del vostro obiettivo futuro.  

Incomincia a identificare le aree in cui vuoi migliorare e diventare più veloce, perché quando lo fai, fissi un obiettivo per ve stesso.  

Per esempio, se identifichi che il vostro obiettivo è quello di cercare i grandi contratti per le scatole a fondo automatico, allora sai che hai bisogno di produrre un volume specifico a una certa velocità e in circostanze XYZ.  

Sapere questo vi permetterà di scegliere la confezionatrice giusta e le configurazioni necessarie per affrontare al meglio quell'obiettivo. Una volta che sai che stai andando in quella direzione, e hai impostato la strategia per un setup veloce e una produzione stabile, diventerai il produttore più veloce in quel mercato.  

Essere al top della velocità vi permette di avere il controllo sull'abbassamento del vostro prezzo per scatola contro tutti i concorrenti che non possono eguagliare la vostra tecnologia o velocità. Ora sei diventato il padrone delle vostre macchine con solo qualche rapida analisi e una presa di coscienza di un obiettivo.

Di conseguenza, molti dei nostri clienti finiscono per pagare completamente la confezionatrice Ergosa dopo un anno e per poi diventare una macchina da soldi.   

Una volta producevano un determinato numero di scatole in 2 giorni, ma ora producono, e spediscono al loro cliente, la stessa quantità di scatole in 1 giorno.  

Il potenziale è illimitato.  

Sappiamo di non essere giusti per ogni cliente là fuori e quindi speriamo che questo articolo vi abbia aiutato a prendere una decisione più consapevole e intelligente.  

Ora che hai un'idea migliore di quale confezionatrice potrebbe essere giusta per te, i prossimi passi sarebbero:

Hai altre domande?

Contatta uno dei nostri esperti oggi stesso per un'analisi della produttività gratuita e senza impegno. E forse vi mostreremo una delle nostre confezionatrici in azione dal vivo 😉.