15 min read

Cos’è una Confezionatrice e ne hai veramente bisogno?

Featured Image

Era un lunedì sera quando mi sono seduto a fissare lo schermo del mio computer dopo un lungo primo giorno di lavoro a IMPACK, quando mi è venuto in mente:

Cosa diavolo è una confezionatrice?

Ciao, mi chiamo Hani e anch'io sono nuovo in IMPACK. Essendo nuovo nel settore, ho le stesse domande che avete voi su queste macchine complesse e stravaganti, alle quali vorrei avere delle risposte.

Poi ho pensato... a chi altri sarebbe meglio chiedere se non a qualcuno che ha lavorato sul campo, giorno per giorno con queste confezionatrici.

Stefan Badertscher, direttore delle vendite e del marketing di IMPACK, ha quasi un decennio di esperienza con le attrezzature e le periferiche per il confezionamento. Supportato da anni di esperienza pratica come ingegnere meccanico e da un alto livello di specializzazione in questo settore, ero sicuro che sarei stato in buone mani per avere delle risposte.

Così, ho organizzato un incontro con Stefan e ho iniziato a fare domande su domande finché non ho finalmente capito cos'è una confezionatrice e per quali aziende è più indicata.

Perciò venite con me mentre ci imbarchiamo in questo viaggio insieme!

In questo articolo, esamineremo cos'è una confezionatrice, chi ne ha bisogno e perché.

Cos’è una confezionatrice?

Vedete, la risposta a questa domanda varia in base a chi la chiedete, ma, cosa ancora più interessante, dipende da quanto tempo ne parlate.

A tutti noi uomini d'affari di questo settore mostruosamente in crescita piace soprannominare la nostra attrezzatura complementare per piega-incolla come la tanto amata: confezionatrice.

Ma la realtà è che non tutte le macchine che ruotano attorno a una piega-incollatrice sono confezionatrici e non tutte le confezionatrici sono una soluzione per le piega-incollatrici.

Tutto dipende dalle vostre esigenze individuali, dalle specifiche circostanze e da una serie di fattori interconnessi.

Alcuni definiscono le loro tavole di raccolta tradizionali come confezionatrici.

Molti altri definiscono i loro Box Turners come confezionatrici.

Molti definiscono i loro Packers come confezionatrici.

E quindi, cos’è una confezionatrice?

Smaschererò la vera differenza facendo una distinzione molto chiara.

Tavole di raccolta

Definizione: Un tavolo di raccolta rappresenta un processo di confezionamento tradizionale a mano che utilizza stazioni di prelievo e posizionamento ed è anche conosciuto come "Aiuto all'imballaggio". I tavoli di raccolta sono soluzioni di confezionamento complementari o dispositivi periferici che possono essere aggiunti a una piega-incollatrice per facilitare il processo di confezionamento.

Il tavolo di raccolta di IMPACK è la "Stazione di aiuto al confezionamento".

IMPACKs-Packing-Help-Station-latest-JPG

Postazione di aiuto al confezionamento di IMPACK: Un processo di confezionamento tradizionale che utilizza stazioni di pick and place. Conosciuto anche come "Aiuto al confezionamento".

Il tavolo di raccolta più elementare che abbiamo visto comporta l'affollamento di un gruppo di persone all'estremità del nastro di trasporto della piega-incolla con la richiesta di confezionare il più velocemente possibile. Fortunatamente, vediamo raramente i clienti fare questo.

Inoltre, i clienti di solito hanno i più semplici tavoli di legno o di acciaio inossidabile e "supporti basculanti" usati per inclinare le casse che devono essere confezionate con le scatole. 

Un esempio di questo processo l'abbiamo visto in una delle nostre visite ai clienti ed è mostrato nell'immagine qui sotto:

ar3_1

Una foto da una delle nostre visite a un cliente che ritrae il personale addetto al confezionamento che impacchetta le scatole nelle casse su un tavolo di base con un "supporto inclinabile" usato per inclinare le scatole.

Il primo passo sarebbe quello di aggiungere un trasportatore dopo il nastro di compressione della vostra piega-incolla in modo che il personale addetto possa accumulare più scatole per metro di nastro. Questo trasportatore aggiunto è chiamato "trasportatore di accumulazione".

Il trasportatore di accumulazione riduce la velocità del nastro di compressione delle scatole e permette di avere più scatole nello stesso lasso di tempo. È più ergonomico, più facile mantenere la velocità e molto più conveniente per lavorare con più persone.

Il passo successivo sarebbe quello di passare dai tavoli di base con supporti basculanti a "tavoli basculanti veri e propri". L'immagine 3D qui sotto mostra un vero tavolo inclinabile.

ar3_3

Rappresentazione grafica 3D di "tavolo basculante reale".

Di solito, in questa fase, quei tavoli basculanti non hanno ancora alcuna automazione o sistema pneumatico, ma solo il supporto che tiene la cassa che si può spingere su un trasportatore.  

Il più delle volte, vediamo questi tavoli inclinabili realizzati localmente e sono usati per tenere le scatole in modo che siano inclinate ad un angolo. Lo scopo di inclinare le scatole è di evitare che cadano quando vengono messe nella cassa. 

Un altro passo avanti sarebbe l'aggiunta di una funzione di box turning. 

Questa funzione permette di ruotare le scatole di 90° a sinistra o di 90° a destra e di controllarne l'orientamento per soddisfare la configurazione di confezionamento richiesta. Se non si girassero, le scatole uscirebbero in piedi, il che richiederebbe di girarle manualmente di 90° per metterle nella cassa.

Quindi, ciò che fa realmente un box turner è presentare/orientare le scatole in un modo migliore per l'addetto al confezionamento per facilitarne il lavoro.

Con l'implementazione di tutti i punti precedenti, avresti ora la più comune macchina "Aiuto per l'imballaggio" all'interno della categoria Manuale: Un tavolo di raccolta. 

Di seguito è mostrata un'immagine di un tavolo di raccolta in azione da uno dei nostri clienti: 

Con l'implementazione di tutti i punti precedenti, avresti ora la più comune macchina "Aiuto per l'imballaggio" all'interno della categoria Manuale: Un tavolo di raccolta. 

Di seguito è mostrata un'immagine di un tavolo di raccolta in azione da uno dei nostri clienti: 

ar3_2

Un tavolo di raccolta che abbiamo visto durante una delle nostre visite ai clienti.

Ma proprio come con il processo di confezionamento manuale tradizionale, devi ancora confezionare le vostre scatole a mano sul tavolo di raccolta e fare la chiusura dei lembi delle scatole, la nastratura e l'espulsione da solo. È un lavoro completamente manuale senza alcuna gestione delle casse. 

     🚀 Riassunto veloce: I "tavoli di raccolta" più comuni hanno un trasportatore di base, un tavolo inclinabile e spesso un box turner che rappresenta l'aiuto/aiuto per il confezionamento. Nessuna gestione delle casse è coinvolta.

Ho elencato e linkato qui sotto i tavoli di raccolta più popolari nel mercato occidentale e vi invito a prendere qualche minuto per guardare e fare le vostre ricerche per assicurarvi di prendere la decisione migliore per la vostra azienda. 

Dopo tutto, vogliamo assicurarci che i nostri clienti abbiano le soluzioni più adatte alle loro esigenze, anche se questo significa non scegliere IMPACK

Confezionatrice

Definizione: Una confezionatrice utilizza una soluzione di confezionamento modernizzata che permette di migliorare drasticamente l'efficienza, l'ergonomia e la produttività del modo in cui si imballano le scatole nelle casse, offrendo la capacità di gestione automatizzata delle casse. 

Le 3 principali confezionatrici IMPACK sono la confezionatrice semi-automatica Ergosa, la confezionatrice automatica Virtuo e la confezionatrice completamente automatica Virtuo + ACF.

Mme-Ergosa-A

IMPACK: una confezionatrice semiautomatica con le prestazioni di una confezionatrice automatica.

Ciò che rende una confezionatrice, una confezionatrice è davvero il case management.

Qualsiasi cosa senza la gestione delle casse è semplicemente un aiuto per il confezionamento. Con la funzione di gestione delle casse che una confezionatrice offre, è possibile semplificare il processo di espulsione della cassa in modo che il vostro addetto possa concentrarsi sul confezionamento e non debba più eseguire la chiusura dei lembi della cassa, la nastratura e l'espulsione perché queste azioni sono ora tutte automatizzate. 

Una volta che la cassa è piena, tutto quello che si fa è premere un pulsante. Questo espelle la cassa in modo semi-automatico o completamente automatico e si può prendere una nuova cassa. È qui che si sfrutta a proprio vantaggio un sacco di secondi preziosi, forza lavoro e più produzione.

Per esempio, se si imballano 2-3 casse al minuto con l'espulsione automatica delle casse, allora si risparmiano 5 secondi per cassa, cioè 10-15 secondi al minuto. Questo rappresenta il 15-25% di tempo in più per il confezionamento, il che si traduce in una maggiore produttività sull'intera linea di confezionamento.

Tutto ciò vi permette di aggiungere la gestione delle casse al processo, il che significa che potete regolare la macchina ad un'altezza personalizzata ergonomica e produttiva - senza che il vostro addetto debba fare alcuna operazione di gestione delle casse.

     🚀Riassunto rapido: una confezionatrice vi permette di ottimizzare la vostra area di confezionamento, includendo la gestione delle casse in modo tale che la chiusura dei lembi delle scatole, la nastratura e l'espulsione siano tutte completamente automatizzate.

Ora che l'abbiamo spiegato chiaramente, chi ha davvero bisogno di uno di questi imballatori?

Chi ha bisogno di una Confezionatrice (& Perchè?)

Nel modo più veloce possibile:

Se state valutando l'acquisto di apparecchiatura intorno alle linee di piega-incollatrici, ci sono 3 domande da porsi:

  1. Com'è la vostra produzione oggi?
  2. Quali macchine avete già?
  3. Quanti turni lavorano i vostri operatori?

Domanda #1: Com'è La vostra Produzione Oggi?

Sapere quali sono i vostri prodotti, quali volumi produci, la velocità di produzione e il livello di produttività che hai raggiunto (o meno) è il primo passo.

Cosa significa tutto questo? In parole povere, la scelta della macchina giusta dipende dalla cosa che si produce e da come la si produce.

I vostri Prodotti

Questo include il tipo, il materiale, la vernice, le dimensioni, la forma e lo spessore delle vostre scatole.

Stai producendo solo cartone teso o cartone teso e ondulato/micro-flute?

E che tipo di scatole stai producendo? 4/6 angoli, astucci...ecc.

Produci anche scatole a fondo automatico?

Sapere cosa si produce, come lo si produce e la propria configurazione di confezionamento vi fornirà un'ottima visione su quale macchina è giusta per quale produzione.

Il vostro Volume e la vostra Velocità

Il volume di produzione è solo una bella parola per indicare il numero di scatole per ogni linea di piega-incolla. Stai producendo piccoli volumi come 20.000-40.000 scatole/setup, volumi più grandi come 100.000-150.000+ o ti trovi da qualche parte nella fascia media di 40.000-100.000?

Più piccolo è il vostro volume di produzione, più alta è la % del tempo di configurazione rispetto al tempo di produzione effettivo. E più basso è il vostro tempo di produzione, più lenta sarà la velocità della vostra piega-incolla perché l'operatore non ha tempo (o non ne vale la pena) di regolare la vostra piega-incolla per farla funzionare più velocemente.

Facciamo un esempio: Se il vostro setup impiega 15 minuti per lavorare su una scatola a 40.000 all'ora, e voi producete 10.000 scatole, allora la vostra produzione è di 15 minuti. Questo si traduce in un tempo di produzione totale di 30 minuti. A questo punto, si potrebbe anche usare la modalità di confezionamento a mano con 1-2 minuti di setup e lavorare a 20.000 all'ora.

Quindi, quello su cui voglio attirare la vostra attenzione è che c'è un punto di svolta in cui il tempo di setup diventa meno importante perché il vostro volume di produzione è abbastanza alto che i vostri operatori e la vostra organizzazione dovranno dedicare il tempo necessario per regolare le vostre incollatrici alla massima velocità.  

Il vostro Potenziale

Quando parlo di potenziale, mi riferisco al fatto che avete spinto la vostra piega-incollatrice alla sua capacità massima.

Sei al punto in cui non puoi più produrre di più perché hai raggiunto la vostra piena potenzialità?

Se hai gridato "Sì" a squarciagola, allora continua a leggere.

Ora la mia domanda è Perché?

Se le ragioni si riferiscono ai turni limitati o alla forza lavoro, allora possiamo essere d'accordo che sei in grado di produrre di più, ma non lo stai facendo... a causa delle limitazioni umane.

Domanda #2: Quali Macchinari Hai Già?

Oggi, alcune aziende usano il confezionamento completamente manuale, la maggior parte usa tavoli di raccolta (box turners) e molte sono da qualche parte tra le confezionatrici semi-automatizzate a quelle completamente automatizzate.

🔍 Correlato: Qual è la differenza tra le confezionatrici manuali, semi-automatiche, automatiche e completamente automatiche?

Sei in una situazione in cui le vostre scatole escono dalla vostra piega-incollatrice per poi essere prese dai vostri operatori e messe in qualche cassa a mano per poi venir spinte da qualche parte dove qualcuno le nastra?

Questa situazione è allettante! Ma se hai risposto "", allora probabilmente sei nelle prime fasi della produzione in cui non hai nulla dietro la vostra piega-incolla.

💡 Ecco un rapido e utile consiglio: Aggiungendo semplicemente un altro nastro trasportatore, è possibile rallentare la velocità rispetto all'uscita della piega-incolla . Perché?

Si può pensare in termini di densità. Quando si aumenta la densità delle scatole per ogni metro di nastro trasportatore, ci si permette di accumulare più scatole per ogni metro di nastro trasportatore. Questo significa più scatole nello stesso lasso di tempo.

Più scatole significano più tempo per il vostro addetto al confezionamento.

Più tempo significa che il processo diventa molto più rilassato.

Più rilassato significa meno margine di errore.

Valutare le vostre attuali linee di piega-incolla e qualsiasi altra attrezzatura esistente intorno ad esse è il secondo passo. A volte tutto ciò di cui hai bisogno è qualche modifica come l'aggiunta di più moduli alla piega-incollatrice o di dover passare attraverso lo scoglio del cambiare del tutto la vostra piega-incolla con una più recente.

Mi piace questo articolo scritto da Jeff su PostPress che parla della scelta della giusta piega-incollatrice, perché è un ottimo punto di partenza guardando i 3 punti più importanti che devi conoscere quando scegli la giusta piega-incolla.

Una piega-incolla aggiornata di solito implica un setup più automatizzato, più fluido e veloce che richiede quindi meno manodopera. Problema risolto!

Passiamo all'ultima domanda.

Domanda #3: Quanti Turni Lavorano I Vostri Operatori?

Se hai solo un addetto che lavora in un turno, 5 giorni alla settimana su una linea di piega-incollatrici, allora probabilmente sarai un'azienda a conduzione familiare o un piccolo imprenditore.

Cerchiamo di essere onesti... in questo tipo di situazioni, non avete davvero bisogno di una nuova piega-incollatrice, per non parlare della completa automazione.

Invece, si può investire in postazioni più ergonomiche in modo che le persone si divertano a venire al lavoro. Inoltre, puoi aumentare la vostra produttività prendendo un nastro trasportatore supplementare e due tavoli inclinabili con nastratrici.

D'altra parte, se possiedi 1 o 2 piega-incollatrici, allora probabilmente sei nella categoria che fa un po' di tutto, ma niente di troppo grande in termini di volume o di tiratura. Se questo corrisponde al vostro caso, potrebbe essere redditizio fare il primo passo verso la semi-automazione.

Ora, se possiedi 3 o più piega-incollatrici con linee dedicate, e produci una gamma diversificata di scatole multiformato, allora stai considerando l'acquisto di una macchina super sofisticata, più grande, migliore e più specializzata. 

Hai davvero bisogno di una Confezionatrice?

Quindi, dovresti dire "Sì" o "No" a una confezionatrice?

Photo of business man wondering JPG

Tutto si riduce a quali sono le vostre esigenze.

Ecco la risposta concreta che stavi aspettando:

Se non sei più in grado di aumentare la capacità della vostra piega-incollatrice perché l'hai già spinta al limite, allora chiediti: Dov'è esattamente il collo di bottiglia?

Se il collo di bottiglia è nella fase di confezionamento e si dispone di 1 persona per il confezionamento, allora una semplice confezionatrice come l'Ergosa di IMPACK non vi aiuterà. Tuttavia, una confezionatrice completamente automatica, come il Virtuo + ACF di IMPACK, potrebbe eliminare quella persona e destinarla ad attività di maggior valore se i volumi di produzione sono adeguati. 

Per esempio: Diciamo che stai producendo 50.000 scatole all'ora con 1 addetto al confezionamento, e hai raggiunto la velocità massima della vostra piega-incolla, questo significa che non puoi andare più veloce con quella macchina, qualunque cosa voi fate. Aggiungere un'altra persona non avrebbe alcun effetto sulla velocità perché la piega-incolla ha già raggiunto il suo limite.

Quindi, probabilmente non hai "bisogno" di una confezionatrice per piccoli volumi di produzione. Detto questo, una confezionatrice potrebbe essere utile per motivi ergonomici e bisogna anche valutare quanto può valere l'ergonomia per la propria azienda.

D'altra parte, se hai grandi volumi di produzione di 150.000 cartoni o più, una confezionatrice completamente automatizzata potrebbe essere la soluzione più conveniente.

Se il collo di bottiglia è nella fase di confezionamento, e hai 2 persone che confezionano, allora puoi ridurre 1 o 2 persone con il supporto di una confezionatrice.

Per esempio: Se la vostra piega-incolla funziona a una velocità di 50.000 scatole all'ora con 2 persone che lavorano duramente per confezionare a quella velocità, e sai già che la piega-incolla ha raggiunto il suo limite, allora potresti considerare l'aggiunta di una confezionatrice.

La confezionatrice vi aiuterebbe a ridurre di 1 o 2 persone ed a continuare a produrre alla stessa velocità della piega-incolla. Questo significa che non ci sarà più bisogno di una persona per il confezionamento o che le persone rimaste confezioneranno due volte più velocemente di prima.

Se il collo di bottiglia è al confezionamento, allora qualsiasi cosa voi fate con la confezionatrice, ti sarà molto utile.

Per semplicità, prendiamo lo stesso esempio: La vostra piega-incolla funziona a una velocità di 50.000 scatole all'ora con 2 persone che lavorano sodo per confezionare a quella velocità.

Questa volta, però, sai che la piega-incolla in questione può lavorare a 80.000 scatole all'ora. In questa situazione specifica, potresti voler trovare una confezionatrice che ti aiuti a raggiungere il vostro pieno potenziale di 80.000 scatole all'ora, o in modo completamente automatico o con 1 sola persona.

D'altra parte, se siete sempre nell'ambito dei piccoli volumi di 20.000-40.000 scatole per allestimento, allora di solito non raggiungerete la velocità massima della vostra piega-incolla ed è qui che i tavoli di raccolta come la stazioni di aiuto per il confezionamento di IMPACK potrebbero interessarvi per ragioni ergonomiche o per sforzi organizzativi.

🔍 Correlato: Qual è la differenza tra i tavoli di raccolta e la confezionatrice Ergosa? (Definizione, automazione e tipi)

Se siete una di quelle persone che saltano direttamente alla fine, ecco un breve riassunto:

Il vero punto di svolta tra la decisione di passare da una piega-incollatrice all'aggiunta di una confezionatrice o meno è il tempo di setup, cioè se la vostra incollatrice potrebbe andare più veloce e le persone che confezionano possono starle dietro, allora è qui che la messa a punto della vostra piega-incolla sarebbe una prima opzione migliore rispetto all'aggiunta di una confezionatrice.

👉Se la vostra piega-incolla potrebbe andare più veloce, ma non siete sicuri di come farla andare più veloce, abbiamo dedicato un intero articolo che vi mostra passo dopo passo come potete massimizzare la produttività della vostra piega-incolla con e senza investimenti.

Tuttavia, se la vostra piega-incolla è lontana dal raggiungere il suo pieno potenziale e i vostri 2 addetti sono esausti per il duro lavoro quotidiano, allora questa è la prova migliore che è il momento di esplorare alcune opzioni di confezionatrici.

👉Se questo vi suona vero, scoprite i tipi di attrezzature per il confezionamento e i vantaggi che possono offrire alla vostra azienda!

Da IMPACK, siamo incredibilmente appassionati ad educare i nostri clienti su ciò che è giusto per loro. Questo significa fare tutto il possibile per aiutarvi a prendere la decisione migliore e più adatta alla vostra azienda. Questo significa anche parlare di prodotti che non vendiamo, dal momento che abbiamo stabilito come nostro obiettivo quello di diventare la fonte educativa numero 1 per le confezionatrici.

Capisco che non è facile decidere su una confezionatrice e può essere ancora più difficile convincere le persone nella vostra azienda sul perché ne avete bisogno. Pertanto, prima di premere il grilletto, Vi consiglio vivamente di dare un'occhiata a il seguente articolo: Quale confezionatrice è quella giusta per te? (e come scegliere)